Responsabilità precontrattuale P.A. – Ritardo cessione in proprietà lotti compresi in area PIP

Nell’ambito di una procedura diretta alla cessione in proprietà dei lotti compresi in un’area PIP, è configurabile la responsabilità precontrattuale (ai sensi dell’art. 1337 cod. civ.) dell’amministrazione comunale che mantenga un comportamento inerte e dilatorio, caratterizzato anche da errori di programmazione, tale da determinare l’inesplicato protrarsi dell’iter traslativo. In particolare, tale atteggiamento della P.A. è lesivo del legittimo affidamento del privato all’acquisto dei lotti.Anche il mancato completamento delle opere di urbanizzazione dell’area PIP, indispensabili alla funzionalità di un corretto ed operativo insediamento di un opificio, è lesivo dell’affidamento riposto dal privato assegnatario dei lotti alla conclusione del procedimento traslativo.
In tale contesto, la responsabilità precontrattuale della P.A., si sostanzia nella violazione del dovere di lealtà e di correttezza, per aver posto in essere comportamenti che non salvaguardano l’affidamento della controparte (anche colposamente, perché non occorre un particolare comportamento di malafede, né la prova di arrecare pregiudizio all’altro contraente) in modo da sorprendere la sua fiducia sulla conclusione del contratto.
In tal guisa, l’amministrazione comunale è tenuta a risarcire il danno arrecato al privato, consistente nel c.d. “interesse negativo”, da intendersi come interesse a non essere coinvolto in trattative inutili.
Inoltre, quanto al lucro cessante, lo stesso può essere liquidato in via equitativa.

Avv. Federico MAGGIO

Vai alla sentenza del Tar Salerno n. 981/2015.

Federico Maggio

Esercita la professione di Avvocato con studio in Salerno alla Via Giovanni Lanzalone n. 3 e con studio in Padula Scalo (SA) alla Via Nazionale n. 574.
L’ambito di attività riguarda la consulenza ed il contenzioso in materia di Diritto Civile e Diritto Amministrativo. | Email: studiolegalecama@hotmail.it | [maggiori info e curriculum vitae]

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>